Cambogia

Benvenuto in Cambogia!

La Cambogia è un Paese in attesa di essere “riscoperto”…..

Foreste lussureggianti, montagne incontaminate, antiche rovine e tranquille spiagge.

I magnifici templi di Siem Reap, abbandonati ormai secoli fa dal Regno Khmer, sono circondati dalla foresta. Il più famoso è il suggestivo Angkor Wat, che solo adesso inizia a svelare i suoi segreti più nascosti: il misterioso Ta Phrom, inghiottito da gigantesche radici o l’enorme faccia sorridente del Tempio Bayon.

Una giungla incontaminata che copre gran parte del paese, con la sua lussureggiante flora e fauna, non influenzata dal mondo occidentale: abbiamo appena iniziato a scalpire la superficie!

Ma la Cambogia non è solo Templi. La sua storia straziante, fa riflettere.

La sua popolazione di 15 milioni di abitanti, sta ancora cercando di riprendersi dalle atrocità commesse dai Khmer rossi.

Prepariamoci pertanto ad un viaggio emozionante, che rimarrà nei vostri cuori.

Dai un’occhiata

Mappa

La Cambogia, influenzata come le nazioni vicine dal Monsone tropicale del sud est asiatico, presenta 3 stagioni ben definite.

Da Novembre a Febbraio: stagione fredda e secca

Durante il giorno le temperature sono tiepide, per poi abbassarsi drasticamente in serata.

Questo periodo è ottimo per visitare i numerosi siti archeologici e ammirare la bellezza tropicale del paese

Da Marzo a Maggio: stagione calda e secca

Presenta emperature calde ed umide, fino alla fine di maggio o primi di giugno, quando il tempo comincia a cambiare ed arrivano le piogge.

Nonostante le temperature siano alte, proprio ad Aprile cade il Capodanno Khmer, come il capodanno Budista Theravada, e con le loro splendide e gioviali atmosfere, sono un’esperienza da non perdere.

Da Giugno a Ottobre: stagione delle piogge

I mesi più piovosi, con forti piogge pomeridiane, sono Settembre e Ottobre, anche decisamente più freddi dei mesi precedenti.

Le piogge di questa stagione oltre che di vitale importanza per la vita rurale, alimentano il più grande lago del paese, il Tonle Sap, che influenza anche il corso del Mekong.

Questo periodo ha anche i suoi lati positivi, ovvero offre migliori tariffe e meno presenza di turisti.

Scarpe comode, per esplorare i vasti complessi di templi della Cambogia e sicuramente da non dimenticare, una felpa per le notti fresche, in quanto l’escursione termica tra il giorno e la notte è spesso drastica.. A causa dell’umido clima tropicale della Cambogia, si renderà necessario un frequente cambio di calze ed indumenti intimi.

Nella cultura cambogiana è sconveniente mostrare troppe emozioni, quindi si consiglia di evitare di perdere la calma per problemi e ritardi.

E’ necessario toglierte le scarpe quando si entra in un tempio o case private.

Mai toccare intenzionalmente la testa di qualcuno perché è considerata una parte particolarmente sacra del corpo.

È educato chiedere il permesso prima di fotografare i cambogiani, in particolare i monaci.

Per aggiornamenti in tempo reale circa situazione metereologica, sicurezza o per informazioni dettagliate sull’eventuale visto richiesto

http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/cambogia.html?no_cache=1

Tipiche guest house o pernotamento presso famiglie locali, hotel di ogni categoria o resort di lusso.
Qualsiasi sia la vostra idea di vacanza, noi troveremo la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Emozioni in Cambogia

Condividi su: